Non solo Buonvento e Granvento: Il Primovento!

Il protodipo de il Primovento - Il varo

Ideale per il campeggio nautico è nata inizialmente come modellino da delle semplici linee tracciate dal Foschi per poi diventare una barca vera e propria durante il raduno dei Venturieri all’Arsenale di Venezia del 2007. Sempre con lo zampino di Silvano.

Il raduno dei Venturieri, al quale ho avuto il piacere e l’onore di poter partecipare in tre occasioni, è un evento particolare, forse unico, in cui l’aggregazione tra appassionati di nautica – quella vera, non quella ostentata – è fucina di idee ed ispirazione per chi ami le barche classiche ed autocostruite. Per chi pratichi o semplicemente sogni la navigazione ed il vivere il mare.

Uno di questi eventi è stato il “Raduno de I Venturieri all’Arsenale” del 2007 tenutosi nel marzo 2007 nello splendido scenario dell’Arsenale di Venezia, in collaborazione ed in contemporanea della VI edizione del Salone della Nautica di Venezia svoltosi dal 17 al 25 marzo 2007.

Nei nove giorni dell’evento, oltre ad avere la possibilità di ammirare le barche d’epoca, classiche, tipiche della laguna ed autocostruite de la flotta de I Venturieri, il programma della manifestazione prometteva di assistere ed anche partecipare alla costruzione di una imbarcazione in compensato marino che avrebbe visto il varo l’ultimo giorno della mostra. Questa imbarcazione era, appunto, il Primovento.

Dai disegni di Foschi al modellino

La genesi del Primovento è atipica. Non un vero e proprio progetto alla base di questa imbarcazione, ma delle linee tracciate dalla geniale matita dell’architetto Rodolfo. Linee che, evidentemente, non erano poi così anonime – e quelle del Foschi non lo sono mai – visto che hanno catturato l’attenzione di Silvano Lorenzon, tanto da decidere di trarne fuori un vero disegno per realizzare un modellino in scala.

È importante realizzare un modello in scala di una imbarcazione (il modellino del Buonvento) prima della costruzione vera e propria, come consigliato anche nel libricino della costruzione de il Buonvento e il Granvento.

Il modellino del Primovento, che ancora fa bella mostra nella casa di Silvano, è servito per capirne la struttura costruttiva e per apprezzarne le linee e le possibilità di utilizzo come imbarcazione da campeggio nautico. Il modellino, come l’imbarcazione reali, utilizza il metodo del Cuci & Incolla.

Le caratteristiche de Il Primovento

Imbarcazione di concezione moderna, nata per il campeggio nautico ed adatta a vivere il mare senza il problema di avere un costoso posto in barca in un marina a fianco di tante lussuose camere d’albergo con deriva e timone.

Lunghezza: 5.20 metri
Larghezza: 2.16 metri
Pescaggio: 0.15 metri / 1,10 metri
Altezza albero dalla chiglia: 6.30 metri
Altezza albero da sopra la tuga: 5.50 metri
Superficie velica: 15.0 metri quadri

Dal modellino all’imbarcazione

Dal modellino Silvano ha tracciato i disegni dell’imbarcazione e lanciato l’idea di realizzarlo durante un raduno de I Venturieri alla presenza dei visitatori e con la partecipazione degli stessi.

Il prototipo de il Primovento è stato, così, realizzato e varato durante i nove giorni de I Venturieri all’Arsenale di Venezia del 2007. Il taglio delle parti in legno, però, era già stato eseguito precedentemente con l’ausilio di macchine a controllo numerico.

About Elio De Petris

Elio De Petris | Programmatore

View all posts by Elio De Petris →

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *